Faedis

CASTELLO DI CUCAGNA

È il 1027 quando il patriarca Popone concede il permesso a Odorico di Auspergh, nobile carinziano, di erigere in Faedis un castello. Il castello venne costruito, probabilmente su una fortificazione tardoantica altomedievale collocata sul monte “Cuc”, da cui il nome Cucagna, in un luogo difficilmente attaccabile ed assediabile. Il complesso, in fase di avanzato recupero, è raggiungibile attraverso l’antico sentiero.

It is 1027 when Patriarch Popone grants permission to Odorico of Auspergh, noble Carinthian, to erect a castle in Faedis. The castle was built, probably on a late medieval fortification located on the mountain “Cuc”, from which the name Cucagna, in a place difficult to attach and assimilable. The complex, during the advanced recovery phase, is reachable through the ancient path.


CASTELLO DI ZUCCO

Il Castello di Zucco, venne costruito a metà del 1200, sul Colle Rodingerius, poco sotto il Castello di Cuccagna. Insieme al Castello di Cuccagna formò un importante sistema di fortificazione a difesa della Valle del Grivò uno dei punti di accesso alla pianura friulana. Il castello inizialmente in comunione tra i nobili Cuccagna, successivamente verrà ceduto definitivamente ad un ramo della famiglia stessa che prenderà il nome omonimo.

The Castle of Zucco was built on the Rodingerius hill, just below the Castle of Cuccagna, in the mid-1200. The Castle of Zucco and the Castle of Cuccagna formed part of a significant fortification system, to protect the Grivò Valley, one of the points of access to the Friulian plain. Initially, the castle was shared among the nobles of the Cuccagna family later was transferred to a branch of the same family, named after with the same name.


MALGHE DI PORZUS (BAITA TOPLI UORCH)

Le malghe di Porzus (Baita Topli Uorch) sono il teatro dell’avvenimento più disastroso a cui giunse in queste terre la dilacerazione fra guerre partigiane. Il 7 febbraio 1945 un centinaio di gappisti garibaldini, uccidono un gruppo di partigiani facenti parte della Divisione Osoppo. Questo fatto può trovare qualche spiegazione, non certo giustificazione, soltanto in considerazione della tormentata problematica ideologica esistente in questa zona di confine. Questo atroce episodio ha lasciato un segno profondo nella storia della Resistenza in Friuli e non solo.

The Malghe of Porzus is the scene of the most tragic event reached in these land because of partisan wars. On the 7th of February, 1945 a hundred Garibaldian gappisti killed a group of partisans belonging to the Osoppo Division. This fact can find some explanation, but not certainly justification, only in consideration of the tormented ideological problems existing in this border area. This atrocious episode has left a deep mark in the history of the Resistance in Friuli and beyond.

Latest videos