Attimis

IL CASTELLO DI PARTISTAGNO

Fondato nel secolo XI, il castello è costituito da un nucleo più antico (torre-mastio, cisterna, domus, chiesa di Sant’Osvaldo), dislocato sulla porzione sommitale e dal palatium posto più in basso risalente agli inizi del XV secolo. Recentemente ristrutturato, è anche usufruibile per eventi e manifestazioni da parte di aziende e privati cittadini.

The Castle of Partistagno founded in the 11th century. The castle is made up of an older unit (the donjon, the cistern, the Domus, St. Oswald’s church), located on the upper-level while on the lower-level the palatium dating back to the early 15th century. Recently renovated, it can also be available for events and shows by companies and private citizen


IL MUSEO MEDIEVALE

Il museo Archeologico Medievale di Attimis è nato con lo scopo di custodire e presentare le vestigia e gli oggetti della vita quotidiana dei castelli di epoca feudale (X-XV secolo). All’interno del museo sono presenti significativi oggetti relativi alla vita quotidiana nei castelli, testimonianze di un importante passato medievale.

The Medieval Archaeological Museum of Attimis was born with the purpose of preserving and making known the remains and the objects of daily life in the castles of the feudal era(10th-15th century). Inside the museum, there are significant objects related to daily life in the castles, evidence of a significant medieval past.


LA “MADONNA DE SESULE”

Nella frazione di Porzus l’8 settembre 1855, la piccola Teresa Dush riceve la prima apparizione della Madonna. Gli abitanti in memoria decidono di costruire una piccola cappella con il messaggio che la Vergine ha affidato: “Santificate le feste. Non bestemmiate e osservate i digiuni e le vigilie”. Il Santuario intitolato alla “Madonna de Sesule”, è meta oggi di pellegrinaggi anche dalla vicina Slovenia.

The young Teresa Dush received the first apparition of the Virgin Mary in the Porzus village on the 8th of September, 1855. The inhabitants decided to build a small chapel in memory with the message that the Virgin Mary has entrusted: “Sanctify the festivals. Do not blaspheme and observe fast and abstinence”.  The Sanctuary, named after the “Madonna de Sesule”, is now a destination for pilgrimages also from neighboring Slovenia.
position

Latest videos