Faedis

MALGHE DI PORZUS

Le malghe di Porzus (Baita Topli Uorch) sono il teatro dell’avvenimento più disastroso a cui giunse in queste terre la lacerazione fra guerre partigiane. Il 7 febbraio 1945 un centinaio di gappisti garibaldini, uccidono un gruppo di partigiani facenti parte della Divisione Osoppo. Questo fatto può trovare qualche spiegazione, non certo giustificazione, soltanto in considerazione della tormentata problematica ideologica esistente in questa zona di confine. Questo atroce episodio ha lasciato un segno profondo nella storia della Resistenza in Friuli e non solo.

CASTELLO DI CUCAGNA

È il 1027 quando il patriarca Popone concede il permesso a Odorico di Auspergh, nobile carinziano, di erigere in Faedis un castello. Il castello venne costruito, probabilmente su una fortificazione tardoantica altomedievale collocata sul monte “Cuc”, da cui il nome Cucagna, in un luogo difficilmente attaccabile ed assediabile. Il complesso, in fase di avanzato recupero, è raggiungibile attraverso l’antico sentiero.

CASTELLO DI ZUCCO

Il Castello di Zucco venne costruito a metà del 1200, sul Colle Rodingerius, poco sotto il Castello di Cuccagna. Insieme al Castello di Cuccagna formò un importante sistema di fortificazione a difesa della Valle del Grivò uno dei punti di accesso alla pianura friulana. Il castello inizialmente in comunione tra i nobili Cuccagna, successivamente verrà ceduto definitivamente ad un ramo della famiglia stessa che prenderà il nome omonimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *